Nuovo Unreal Engine 4: il fotorealismo nei videogiochi diventa realtà

Il mondo dei videogiochi è destinato a cambiare profondamente, abbiamo già visto cosa sarà in grado di fare la nuova PlayStation 4, ma oggi voglio parlarti di un’altra grande casa che ha portato tantissima innovazione nel campo videoludico. Sto parlando di Epic Games, già madre del pluripremiato Unreal 3 Engine, che ha permesso di realizzare giochi rivoluzionari anche su piattaforme mobili come Infinity Blade.

Alla Game Developers Conference 2013, Epic Games ha mostrato  cosa è in grado di fare il nuovo motore grafico, l’Unreal Engine 4. Questo nuovo motore permette gli sviluppatori di spingersi molto oltre quanto si è fatto fino ad ora, riuscendo a realizzare giochi quasi fotorealistici.

In questa dimostrazione, si può vedere il motore Unreal 4 in azione e si capisce subito come sia in grado di rendere tutti i tipi di riflessi, una moltitudine di particelle e razzi da impressionare il regista di Star Trek e Star Wars JJ Abrams. E fa tutto questo in tempo reale!

Uno degli obiettivi di questo nuovo motore è quello di portare la grafica di gioco fino allo stesso livello delle ultime schede grafiche, come ad esempio la linea GTX di Nvidia. Dando un’occhiata a quesit video, direi che è chiaramente all’altezza del compito.

Una caratteristica fondamentale che gli sviluppatori apprezzeranno è la possibilità di ottenere un feedback immediato quando si apportano modifiche visive alla grafica del gioco. Infatti gli sviluppatori saranno in grado di selezionare e modificare le proprietà degli oggetti dell’ambiente di gioco in modo molto più semplice e visualizzando immediatamente le modifiche apportate.

Ma sembra che al GDC 2013 quelle di Epic non siano state le uniche grandi novità. Fa impressione infatti vedere che Activision ha dimostrato quanto la tecnologia è sia riuscita a raggiungere livelli impressionanti di rendering in tempo reale. I risultati di tale dimostrazione tecnologica sono quasi inquietanti. Quello che vedi qui di seguito infatti è un render in tempo reale di un volto umano…immagina cosa vorrebbe dire giocare con personaggi con questo livello di dettaglio.

activision-animation

Tu cosa ne pensi? Non credi che il troppo fotorealismo possa diventare quasi pericoloso per chi passa troppe ore davanti ad una console? O credi che queste innovazioni possano solo far bene all’industria videoludica?

fold-left fold-right
L'autore
Esperto di web design, pro blogger, grafica multimediale e comunicazione aziendale, lavora attualmente nell settore di sviluppo software d'interfaccia uomo/macchina. Leggi i miei articoli su DigitalArt, il canale di Splesh! dedicato alla grafica e web design.