Nuova PlayStation 4: tutto quello che c’è da sapere

Il 20 febbraio scorso è stata annunciata la nuova generazione di console Sony Playstation 4 a tutto il mondo. Sony è stata la seconda casa produttrice a rivelare la nuova generazione, seguendo al lancio della Wii U di Nintendo il 18 novembre dell’anno scorso.

Con grande delusione dei tanti fan della PlayStation però, l’annuncio non ha rivelato la nuova console e il nuovo design, ma si è parlato “solo” delle nuove caratteristiche tecniche e di modalità di gioco. La rivelazione di queste nuove funzionalità e le specifiche ci hanno dato un’idea su cosa aspettarsi dalle futures della nuova PS4. In particolare, lo sviluppo della nuova console sembra ruotare attorno al cloud-gaming, la condivisione di esperienze di gioco e di nuovi metodi di interazione tra giocatori.

Di seguito un riepilogo di tutto quello che c’è da sapere sulla nuova PlayStation 4.

Il nuovo hardware

Sony ha dato solo un breve riassunto delle caratteristiche tecniche relative all’hardware della PS4:

  • Un processore AMD a chip singolo progettato appositamente
  • Una CPU da otto-core “Jaguar” 64-bit x86
  • 8 GB di memoria GDDR5 dedicata, cosa che permetterà al sistema 176GB/second di larghezza di banda
  • Una nuova generazione di GPU progettata sempre da AMD (serie Radeon)
  • La console viene inoltre fornita con un disco rigido e le più recenti porte USB 3.0
  • L’intero gruppo sembra destinato a stupire i giocatori con la promessa di alta fedeltà grafica e una performance paragonabile alla maggior parte dei giochi per PC sul mercato.

Se questi dettagli tecnici non ti dicono niente, dai un’occhiata ai giochi sorprendenti che tali elevate specifiche sono in grado di sviluppare. Qui ci sono un paio di trailer e gameplay da quelli che alcuni credono essere i probabili titoli di lancio:

Destiny – Bungie studio

Drive Club – MotorStorm Studio

Nessun prezzo conosciuto

Dal momento che quelle che Sony ha annunciato solo alcune delle specifiche hardware della PS4, non ha neanche potuto rivelare quale sarà l’effettivo prezzo. L’unico indizio che ci è dato sapere, viene dal loro presidente, il Sig. Shuhei Yoshida:

“La scelta dell’architettura che abbiamo fatto questa volta ci ha permesso di non investire per creare fabbriche dedicate e cose del genere. Questo ci aiuta a fornire un prezzo abbordabile per i consumatori”

La Playstation 3 infatti al momento del lancio venne venduta ad un prezzo di lancio di 600€ nel 2006 per via degli alti costi di produzione, ma un prezzo tale per PS4 può dissuadere le vendite sopratutto in questi anni. Il Casual gaming su smartphone e la forte concorrenza che PS4 dovrà affrontare, come la recente Wii U (venduta negli USA ad un prezzo di lancio di $300) e la prossima Xbox (presumibilmente la Xbox 720), stanno spingendo Sony a temporeggiare prima di rivelare il prezzo finale.

Colpi, luci e Condivisione

Una delle più discusse caratteristiche della PS4 è il controller appena aggiornato, il DualShock 4. A prima vista, l’aggiornamento di design più evidente sono i manici più lunghi e più arrotondati, oltre all’aggiunta di un touchpad appena sopra i due stick di controllo. Quest’ultimo è un pad capacitivo a due punti che dispone di un meccanismo a scatto. I giocatori possono aspettarsi una nuova forma di interazione di gioco strisciando sul touchpad.

ps4-controller-unveiled-dualshock-vita-7

Una barra di luce nella parte superiore del controller presenta tre LED, che indicano le modalità multiplayer. Le luci sono di colore diverso per facilitarne l’identificazione durante il gioco e per la visualizzazione di stati, vale a dire lo stato di salute dei personaggi in-game. Le luci inoltre interagiranno con i sensori ottici integrati (PlayStation4 Eye) della console per la funzionalità di motion-sensing, proprio come il PlayStation Move. Il nuovo e migliorato sensore a sei assi (accelerometro a 3 assi e giroscopio a 3 assi) è probabilmente già incorporato al controller.

In alto a destra, si trova il tasto Opzione. Questo tasto sostituisce il vecchio Select. In alto a sinistra c’è il pulsante Share. Il nuovo controller viene fornito con un altoparlante integrato e un jack per auricolari stereo nella parte inferiore per generare effetti sonori di qualità sia dal televisore che dal controller.

Condivisione facile

Con il pulsante Share nuovo sul nuovo controller, i giocatori possono facilmente registrare gli ultimi minuti della loro partita e caricarli su siti di social networking come Facebook per condividerli con i loro amici. L’intero processo non è intrusivo: si può continuare con il gioco, mentre il caricamento avviene in background.

Oltre a Facebook, servizi come UStream sono integrati con la PS4. I giocatori possono trasmettere la loro partita in streaming in tempo reale con i loro amici, commentandola tramite la chat vocale. Se i tuoi amici vedono che sei in difficoltà, possono anche partecipare al gioco ed aiutarti. Estremizzando, un amico può prendere in consegna la partita e giocare lui tramite il suo controller, aiutandoti a passare un punto difficile del gioco. Ecco perché tanta attenzione sul controller alla presentazione di febbraio. 😉

Avanzato sensore di movimento integrato

Sembra certo che la prossima generazione di giochi si concentreranno sui sensori di movimento integrato, dopo il successo della Wii, del sistema Xbox 360 Kinect e ovviamente di PlayStation Move.

Questa volta, la webcam di nuova concezione per la PS4 si compone di una coppia di telecamere molto sensibili con impressionanti obiettivi grandangolari di 85 gradi, in grado di determinare la profondità dello spazio dei giocatori con un’alta affidabilità.

playstation4-wireless-controller-5

Le fotocamere di fascia alta inoltre renderanno possibile l’uso del riconoscimento facciale per accedere alla console. Oltre a questo, vi sono quattro microfoni integrati per rilevare i suoni e le loro fonti con precisione. Queste due caratteristiche impressionanti vedranno i giocatori più impegnati con esperienze di gioco che coinvolgeranno movimenti del corpo e voci.

Non solo PlayStation Eye 4 supporta il controller di movimento, ma rileva anche i movimenti di quest’ultimo molto più acutamente e in modo più preciso rispetto al suo predecessore, il PlayStation Eye per PS3. Questo include le nuove luci sul controller per un migliore posizionamento dei giocatori.

Gioca mentre si aggiorna

Proprio come smartphone e tablet, PS4 permette ai giocatori di riprendere l’ultima sessione di gioco esattamente da dove viene lasciata, rendendo il “gameplay immediato” possibile. La “modalità sospensione”  (uno stato di bassa potenza) riduce il tempo necessario per avviare la console, caricare il gioco e, infine, caricare la partita salvata. Tutto quello che devi fare è premere il pulsante di alimentazione e si può continuare a giocare da lì.

Questo “gioco immediato” significa anche che i giochi possono essere aggiornati mentre si sta giocando, attivazione di nuove funzionalità da incorporare istantaneamente dopo che sono stati scaricati e installati in background. Come se non bastasse, i giocatori possono iniziare a giocare il gioco dopo che è stato acquistato prima ancora che il titolo digitale è stato scaricato completamente.

Schermi secondari

Già la PS3 si poteva collegare con PlayStation Vita attraverso Cross-Play, cosa che permette ai giocatori di smettere di giocare il gioco su un dispositivo e riprendere dall’altro.

Con PS4, però, un intero gioco può anche essere trasmesso alla PS Vita su reti Wi-Fi. Sony aveva infatti manifestato l’obiettivo di rendere la maggior parte dei titoli dei giochi per PS4 compatibili e gicabili su PS Vita (tranne forse quei giochi esclusivamente basati su telecamere). La capacità di “riproduzione remota” è resa possibile con l’acquisizione di Sony della tecnologia Gaikai cloud come server di gioco.

Ci si aspetta anche un aggiornamento della App per iPhone e dispositivi Android. I giocatori possono usare i loro dispositivi portatili come schermi secondari per completare il loro gioco.

Ad esempio, si può utilizzare il tuo personaggio da una prospettiva in prima o terza persona su uno schermo televisivo, ma utilizzando lo smartphone per visualizzare la mappa di gioco. Altri usi possibili sono ad esempio il download di titoli acquistati on-the-go sulla console a casa, o guardare in tempo reale gameplay di altri giocatori online.

Cloud Gaming

Gaikai, un servizio di cloud-gaming è stata acquisita da Sony lo scorso luglio, cosa che porta molti a credere che la sua prossima PS4 incorporerà capacità di gioco cloud. Il che è abbastanza vero, Sony ha annunciato il 20 febbraio che PlayStation Network sarà integrato con la tecnologia cloud di Gaikai.

Facendo leva sulla capacità di quest’ultimo di elaborare i giochi sui loro server remoti, prima dello streaming sui dispositivi, i giocatori sono ora in grado di giocare a giochi di loro interesse dal PlayStation Store istantaneamente senza la necessità di prendere in considerazione i limiti hardware del il loro dispositivo.

Gaikai

Tale servizio offre ai giocatori una libertà senza precedenti per provare i giochi di alto livello prima di acquistare quelli che vogliono veramente da PS Store. il gioco di un amico può essere anche in streaming e si può anche prendere in consegna! In teoria, si possono prendere in streaming tutti i giochi che vuoi, ma con l’unico problema che si disponga di una connessione internet veloce. Sono inclusi in questo discorso anche i vecchi giochi da console precedenti. Probabilmente è bene notare che dovremmo essere consapevoli dei piani tariffari di Sony.

Non Compatibilità con versioni precedenti

Purtroppo per gli attuali possessori di PS3, con PlayStation4 non sarà possibile riprodurre i vecchi giochi. PS4 infatti non supporta la compatibilità a ritroso, almeno nel senso nativo. I vostri dischi di gioco in corso o download che hai acquistato non possono essere riprodotti sulla nuova console. Ma questi giochi possono essere emulati su PS4 o Cloud (in streaming tramite Gaikai).

Sony aveva espresso l’intenzione di creare una libreria attraverso Gaikai con un ampio catalogo di oltre 3000 titoli PS3. Il piano prevede di estendere la libreria anche per i giochi PS2 e PS1 nel lungo periodo.

Giochi in formato digitale

Seguendo i passi di PS Vita, ogni partita gioco su PS4 sarà disponibile in download digitale in modo da diversificare i propri prezzi e di abbonamento, a diversi livelli di appartenenza. Per fare questo, Sony sta facendo leva sul loro nuovo Gaikai cloud-streaming di tecnologia per fornire alla fine i giocatori con pacchetti di abbonamento unico. Non ci sono dettagli su come questi pacchetti saranno realizzati, ma una cosa è probabile che accada: i supporti fisici diventeranno presto obsoleti.

Conclusioni

Ci sono ancora molte domande senza risposta, compresi i prezzi sia dei servizi online che della console stessa, i titoli dei giochi di lancio, la data di uscita esatta, l’aspetto finale della console, ecc. Ma essendo prevista prima della fine dell’anno, nel giro di pochi mesi sapremo tutto sulla nuova PlayStation 4.

fold-left fold-right
L'autore
Esperto di web design, pro blogger, grafica multimediale e comunicazione aziendale, lavora attualmente nell settore di sviluppo software d'interfaccia uomo/macchina. Leggi i miei articoli su DigitalArt, il canale di Splesh! dedicato alla grafica e web design.