Privacy e ladri: attento a cosa condividi sui Social Network

ladro

Più volte vi ho parlato dell’importanza di controllare qualsiasi informazione stiamo per condividere online, soprattutto sui social network. Perché il più delle volte sono o possono diventare informazioni pubbliche, visibili a tutti, quindi rischiose.

Pensate agli aggiornamenti di stato che dicono: “sono appena uscito di casa” o “in partenza per una vacanza di una settimana”; informazioni che è bello condividere con gli amici, meno con gli sconosciuti, se tra essi c’è qualche malintenzionato pronto ad entrare in casa nostra. E’ infatti successo diverse volte su twitter che qualcuno è riuscito a farsi derubare twittando informazioni che poteva tenere per se.

Leggevo questo articolo su Repubblica che segnala anche un sito creato per raccogliere tweet che informano di abitazioni vuote , una vera banca dati in tempo reale utile ad ogni ladro. Il sito, Please Rob Me, è già diventato un successo sul web.

pleaserobeme

Lo scopo del sito è ovviamente moralizzare un po’ tutti sulla nostra privacy.

Ho cercato di pensare a delle regole da seguire quando pubblichiamo sui social network; oltre alla precedente, sempre valida:

Non mettere online ciò che non vuoi tua nonna veda!

Potremmo seguirne una nuova, legata ai nostri spostamenti:

Posta dove sei stato; non dove devi andare!

Attenzione dunque su twitter, dove gli aggiornamenti sono pubblici, e su Facebook, dove molti hanno lasciato le impostazioni sulla privacy aperte a tutti credendo di essere al sicuro. E’ buona abitudine fare uso di queste regole sempre, perchè una volta qualcuno disse: qualsiasi cosa metti online è pubblica!

fold-left fold-right
L'autore
Sono un curioso appassionato di informatica, nuove tecnologie e Social Media con una laurea in Economia e Marketing e un MSc in Development Economics. I blog sono da anni la mia passione, maggiori informazioni qui. Se ti fa piacere puoi seguirmi su Facebook: