Baby Boomer e Social Media

baby_boomers e social media

Ieri con un amico discutevamo sui baby boomer ed il loro approccio con i social media. I baby boomers (la generazione nata tra il 1945 ed il 1964) sono spesso tecnofobici, ossia hanno un approccio sbagliato verso le tecnologie. Se per i giovani l’uso delle tecnologie è uno svago e piacere per i baby boomers è qualcosa che porta frustrazione e nervosismo, un rifiuto. Vi siete mai chiesti il perchè?

La risposta va cercata alle origini. Quando la tecnologia entrò dentro la vita quotidiana questa generazione la rifiutò a priori: il nuovo era visto di cattivo occhio e i computers come qualcosa di poca utilità.

Le nuove generazioni hanno un approccio diverso, completamente opposto, perchè sono cresciute con le tecnologie e ne hanno capito il valore.

Oggi grazie alle tecnologie un nuovo mondo è in rapida espansione: il mondo dei social media. I network sociali spopolano sia tra le aziende che tra la gente comune, ma i baby boomer fanno ancora fatica sebbene recenti statistiche mostrino un cambiamento di tendenza.

Come risolvere questo problema? Bisogna cambiare il significato di social media. Bisogna cambiare l’associazione con i computer, internet e tecnologie.

computernewbiesLa metafora dell’accordatore di piano è la più azzeccata: un pianoforte che non è stato accordato per molto tempo non può essere accordato in una volta sola. L’accordatore torna la settimana dopo, quella dopo ancora, poi dopo un mese…perchè, si dice in termini tecnici, che il pianoforte ha bisogno di “ambientarsi”. La stessa cosa avviene con chi non ha mai avuto un buon approccio con i social media: non potrà di certo averlo dall’oggi al domani, servirà ambientarsi in questo nuovo mondo.

fold-left fold-right
L'autore
Sono un curioso appassionato di informatica, nuove tecnologie e Social Media con una laurea in Economia e Marketing e un MSc in Development Economics. I blog sono da anni la mia passione, maggiori informazioni qui. Se ti fa piacere puoi seguirmi su Facebook: