Tutti gli articoli in internet

Short movies su YouTube – Il cinema in 10 minuti

Sapevi che YouTube è ormai diventato il secondo motore di ricerca più utilizzato dopo Google? Questo ti da idea di quanta visibilità può dare questo strumento a chi non ha possibilità di arrivare a media come cinema e televisione, ma ha tutte le qualità per esserci. Un esempio tutto italiano che abbiamo visto qualche tempo fa è Freaks!, la webseries realizzata da ragazzi di Roma che ha riscontrato un notevole successo proprio grazie a YouTube e il web.

Ieri ho trovato una serie di corti, chiamati in inglese “Short movies”, di ottima qualità. Ne ho selezionati alcuni che ti consiglio di guardare. Durano mediamente 10 minuti. Il primo ed il secondo sono basati su videogiochi di successo quali Portal e Call Of Duty, ma ci sono anche realtà italiane come Sotto Casa.

Buona visione!

Continua…

Wikipedia, Nonciclopedia e la censura al web. Cosa sta succedendo?

censura-web

In questi giorni in rete c’è molta confusione per via di certi avvenimenti che stanno scioccando l’intera comunità virtuale. Mi riferisco al caso Vasco Rossi-Nonciclopedia e al più recente caso-mossa preventiva di Wikipedia che hanno riacceso i riflettori sul concetto di censura sul web, e/o più in generale su quello di privacy online.

Questo blog si è sempre occupato di privacy sul web, dai social network a Google ad un discorso più in generale su come sia negli ultimi anni cambiato l’intero concetto di privacy. Su questo articolo voglio fare come sempre un po’ d’ordine spiegando innanzitutto i fatti, successivamente voglio dirvi come la penso e sarò felice di discutere con voi nei commenti.

Continua…

RisposteSociali.com – domande e risposte su social network e social media

rispostesociali.com domande e risposte su social network e social media

Da pochi minuti è online un nuovo sito all’interno del network Splesh!. Rispostesociali.com ha l’obiettivo di dare una risposta a tutte le tue domande su Facebook, Twitter, Youtube, o qualunque altro social network tu stia utilizzando. Spesso infatti si hanno molti dubbi su come questi strumenti vadano usati, alcune procedure possono sembrare difficili da comprendere e in generale se si ha un dubbio o un’incomprensione non si sa mai a chi chiedere.

Per questo motivo nasce la community di RisposteSociali.com. Ogni utente infatti, oltre a poter proporre le proprie domande, potrà fornire la sua esperienza e rispondere alle domande degli altri membri della community. Potrai votare le risposte e nominare quella più corretta, in modo da renderla visibile a tutti gli altri lettori!

Partecipa da subito, iscriviti al sito ed inizia a proporre le tue domande!

Privacy, Wikileaks, TV, Report e Social Network

privacy

Facebook, Google, Twitter, Social Network, Web e Privacy. Le parole chiave che frullano nella mia testa da più di 2 anni; ne parlo spesso, sia sul web sia con gli amici, con sconosciuti o con familiari. Non esiste quasi più una conversazione che non abbia al suo interno la parola Facebook o qualcosa a questo legata; e non c’è da spaventarsi, è una rivoluzione come sempre ribadisco; voi ne fate parte in ogni istante, sta a voi capirlo e agire di conseguenza. Basta aprire gli occhi o pensare due volte prima di pubblicare qualcosa, pensare due volte prima di accettare un’amicizia e passare un po’ ti tempo ad impostare la privacy dei vari profili online.

Questo articolo è uno sfogo di riflessioni, considerazioni e suggerimenti. I miei consigli e trucchi per navigare tranquillamente, capire il Web e salvaguardarsi da azioni ingenue e utenti in malafede.

Continua…

Surfcastingblog.com – la community di pescatori e appassionati di surfcasting

Oggi vorrei farti conoscere un progetto a cui sto partecipando: www.surfcastingblog.com. Si tratta di un sito dedicato al mondo del Surfcasting, ovvero, una disciplina sportiva di pesca da spiaggia che sfrutta il movimento delle onde per attirare prede quali spigole, orate o mormore ad esempio. Vediamo ora come è organizzato il sito e quali contenuti possiamo trovare al suo interno.

Continua…

Come inviare file pesanti via e-mail

inviare file pesanti

Vi siete mai trovati a dover inviare file di grosse dimensioni via e-mail? Come fare visto che la maggior parte dei servizi di posta elettronica non accettano allegati maggiori di 10Mb? Avevamo già accennato ai diversi metodi per trasferire file, e studiato il metodo migliore per trasferire/inviare file. Una delle soluzioni proposte era quella di caricare i file da inviare in un server sfruttando i servizi di hosting gratuiti. Questo metodo veniva proposto nel caso i due dispositivi non fossero connessi nello stesso momento, caso dell’invio di una e-mail.

Per inviare file di grandi dimensioni via e-mail bisognerebbe dunque caricarli su un server e ricevere un link da copiare ed incollare nella mail da inviare. E se tutto questo fosse gestito automaticamente da servizi online?

Continua…

Le migliori e-mail temporanee anti-spam

spam

Pochi giorni fa abbiamo parlato del phishing, una nota forma di spam che infesta giornalmente le caselle di posta di milioni di utenti su internet; oltre a questo esistono altri tipi di spam, come le pubblicità invasive o le iscrizioni a newsletter che non abbiamo mai sottoscritto.

Vi siete mai chiesti come fanno a conoscere il vostro indirizzo di posta elettronica? Alcuni provano a casaccio cercando di indovinare altri hanno invece delle vere e proprie liste di e-mail ai quali inviare spam. Queste e-mail vengono raccolte sul web, nei vari servizi, forum, siti internet in generale che richiedono la vostra e-mail. ATTENZIONE: con questo non voglio dire che non bisogna fidarsi di nessuno; noi per primi qui su Splesh! richiediamo la vostra e-mail per iscrivervi alla nostra newsletter, ma ad esempio questo sevizio viene gestito da Feedburner, di proprietà Google, un soggetto di cui ci possiamo fidare.

Continua…

Come scoprire il vero mittente di una e-mail

anonimoDopo aver visto perché e come è possibile falsificare il mittente in una e-mail, vediamo oggi come scoprire chi si nasconde dietro al punto interrogativo dell’anonimato. Vi avevo infatti già avvertito nel precedente articolo che nell’intestazione di un e-mail sono situati diversi dati: nome del computer, server utilizzati e indirizzo IP per citarne alcuni.

Proprio grazie all’analisi dell’header di una e-mail possiamo scoprire il vero mittente di una mail o, nel caso avesse utilizzato un servizio online, possiamo risalire al server utilizzato e comunicarlo alle autorità competenti (in caso di messaggi illegali come diffamazioni, insulti o intimidazioni).

Continua…

Come falsificare il mittente in una e-mail

email anonime

Nel 2009 sono state inviate 90 trilioni di e-mail! (247 miliardi al giorno). E di queste l’81% era spam!!! Incredibile ma vero, basta dare un’occhiata alle vostre caselle di posta. Vi siete mai chiesti come tutto ciò sia possibile? Come mai il mercato dello spam ha cifre da capogiro?

La risposta è semplice: inviare una mail anonima è un gioco da ragazzi. Lo possono fare tutti, anche voi, e adesso vi spiego come e perché. Successivamente vedremo invece come scoprire il vero mittente di una mail, così da poter proteggere la nostra amata privacy nel primo caso e scoprire chi si nasconde dietro la maschera nel secondo caso.

Continua…

Famiglie a Roma la WebTv non-profit dedicata alle famiglie

Da qualche settimana è partita Famiglie a Roma: una web Tv non-profit pensata per presentare tutto il patrimonio artistico e culturale della città di Roma.

Sfruttando le potenzialità di YouTube, la web Tv fornisce aggiornamenti mensili, che presto diventeranno settimanali, sugli eventi capitolini dedicati alle famiglie. Il progetto infatti promuove attraverso video promozionali ed interviste, tutte le iniziative culturali che una città come Roma può offrire.

Sul canale di YouTube è inoltre presente una sezione archivio dove è possibile visionare brevi documentari riguardanti la città, dalla gita sul Tevere fino alle prigioni di Castel Sant’Angelo.

Il progetto è un’ottima iniziativa che promuove la cultura e la famiglia, che molto presto potrebbe allargarsi anche ad altre città culturali come ad esempio Firenze e Napoli.

Continua…