Tutti gli articoli di Stefano De Prophetis

Come taggare automaticamente file Mp3 con Winamp

A volte ci ritroviamo ad avere file mp3 senza alcuna informazione riguardo l’autore, il titolo della canzone, l’album ecc. Di solito i format dei CD audio non include i nomi delle tracce e dell’album, quindi è necessario un database supplementare per fornire queste informazioni quando i disci vengono usati con i moderni sistemi multimediali.

Ecco perchè quando convertiamo un CD, i file mp3 non hanno i loro tag fino a quando non si utilizza un software separato per taggarli. Fin dalla versione 5, Winamp ha la capacità di interrogare Gracenote (un servizio di informazione online che contiene i dati dei compact disc) per determinare il titolo di un file mp3, l’artista, l’album e ogni altra informazione.

Di seguito un esempio di una playlist in Winamp con file mp3 non taggati con le loro informazioni appropriate.
Continua…

Adobe BrowserLab

adobe-browserlabHo saputo purtroppo con troppo ritardo di una nuova interessantissima rich internet application realizzata dagli Adobelabs. Adobe BrowserLab permette di renderizzare pagine web html e vedere quale sarà il risultato finale in diversi browser quali:

  • Firefox 2.X and 3.X (Windows XP e Mac OS X)
  • Internet Explorer 6.X e 7.X (Windows XP)
  • Safari 3.X (Mac OS X)

La pagina introduttiva del servizio ci presetna BrowserLab con la seguente definizione:

Preview and test your web pages on leading browsers and operating systems – on demand. Adobe BrowserLab makes it easier and faster than ever before to see how your designs appear to your customers and audience. Get your results in real time, from virtually any computer connected to the web.

Che tradotto vuol dire

Visualizza in anteprima e testa le tue pagine web sui più diffiusi browser e sistemi operativi – a richiesta. Adobe BrowserLab rende più facile e veloce che mai vedere come i tuoi design si mostrano ai tuoi clienti ed il tuo pubblico. Ottieni i tuoi risultati in tempo reale, da virtualmente ogni computer connesso alla rete.

Continua…

Un intero sito web su YouTube

Per una agenzia pubblicitaria, realizzare un video virale di successo, porta sicuramente fama e probabilmente clienti. Ma c’è chi è andato oltre al concetto di video virale, realizzando un intero sito web su YouTube. Come? Semplice… Continua…

Facebook introduce gli url con nome utente

Da pochi giorni, forse qualche ora, avrete notato il banner su Facebook che annuncia un piccolo (ma grande) cambiamento: l’introduzione di un’url nominativo al posto di quello alfanumerico per il proprio account.

urlfacebook

Dalle 6:01 del prossimo sabato infatti, sarà possibile assegnare al proprio account un url identificativo del proprio nome. Questo però può voler dire che chi ha un nome abbastanza comune come ad esempio Mario Rossi, dovrà muoversi per tempo per aggiudicarsi mario.rossi, altrimenti dovrà accontentarsi di un meno specifico m.rossi o mariorossi.

I tipi di caratteri ammessi sono tutte le lettere dalla A alla Z, i numeri dallo 0 al 9 e il “.” per dividere il nome dal cognome. Andando alla pagina http://www.facebook.com/username/ è possibile visualizzare il “count down” all’evento. Molto utile per chi (come dicevo prima) ha interesse ad “accaparrarsi” il nome completo avendo il rischio di omonimie.

Perchè questa novità? Perchè in questo modo, nella SERP di Google relativa al vostro nome, Facebook comparirà tra i primi posti con tutta probabilità, facendosi in questo modo sia pubblicità che dando un servizio in più ai propri clienti che desiderano essere rintracciati anche grazie al socialnetwork, sopratutto nei casi di chi fa di Facebook un canale di comunicazione con i propri clienti.

Siamo sicuri che sarà iPhone la vera novità?

Apple show timeTra poche ore si alzeranno i veli sul nuovo gioiellino di casa Apple. Infatti, alle ore 19:00 ora italiana, inizierà il Keynote di apertura del WWDC (WorldWide Developers Conference), occasione storica per il lancio dei nuovi prodotti della casa di Cupertino. Da questo palco infatti sono stati lanciati entrambi i precedenti Melafonini o il successore del Mac OS9, il Mac OSX.

Questa volta c’è grande attesa per il nuovo iPhone, i rumors come ogni volta sono tanti, si parla di una nuova fotocamera da 3.2 megapixel, più larga gamma di modelli e dimensioni dell’hard disk, scocca in gomma e nuovo processore. Ma quello che interessa di più è sicuramente il nuovo sistema operativo OS 3.0. Infatti, sarà rilasciato gratuitamente sia per iPhone 2G (chiamiamolo così) che per iPhone 3G. Ci si chiede quindi, ma vale la pena comprare un nuovo iPhone? A conti fatti con il nuovo sistema operativo, di cui si sa molto grazie ai rilasci in fase di sviluppo, gli attuali felici possessori di un iPhone daranno nuova vita ai propri dispositivi, con tantissime nuove features. Continua…

Google wave – le email sono storia passata…

Quest’anno, Google metterà a disposizione un nuovo servizio che promette davvero molte novità. Google Wave (questo è il suo nome) viene presentato come un servizio di comunicazione alternativo alle email, quasi una rivoluzione, ed è stato sviluppato negli ultimi due anni, immaginando come potrebbe essere il servizio di posta se fosse stato sviluppato oggi, dopo che nel web hanno fatto la loro comparsa l’istant messaging, i wiki, i social network, il file sharing e cosi via… Continua…

iConverter – convertire icone per Mac a Windows e Linux…e viceversa

iconverter

Capita spesso di trovare dei bellissimi set di icone, ma di scoprire poi non essere adatto al nostro sistema operativo…o magari di avere una favolosa png e non sapere come fare per convertirla in .ico.

Iconverter ci permette di convertire i nostri set o immagini in icone adatte al nostro OS. Continua…

Migliorare la propria esperienza d’uso su Facebook

Facebook logo

Abbiamo già parlato più volte su Splesh! di come migliorare la nostra esperienza su Facebook, dalla privacy alla gestione delle fotografie. Oggi vediamo come usare alcuni trucchi e consigli per migliorare l’utilizzo dell’ormai più noto social network al mondo.

Continua…

Intervista ad Antonio Lupetti di Woork

woork

In questa intervista ho avuto il piacere di parlare con Antonio Lupetti, popolare blogger italiano che scrive in lingua inglese, autore di Woork, uno dei più seguiti e apprezzati blog sul web design a livello internazionale. Con il suo blog, in un anno e mezzo, ha superato 10 milioni di visite ed è diventato un immancabile punto di riferimento per una vasta community di designer e sviluppatori. Conosciamolo meglio. Continua…

GoogleItalia – video illustrativi sull’ottimizzazione di Google AdSense

Google AdSenseMolto spesso, forse sempre, l’aumento degli introiti possibili tramite i banner pubblicitari di Google AdSense non è solo questione di visite. Aumentare gli incassi infatti dipende da svariati fattori che possono variare dal colore degli annunci, l’integrazione di questi con il nostro sito, possono dipendere dai contenuti e dalla posizione all’interno della nostra pagina.

GoogleItalia ci aiuta a capire come migliorare la rendita dei nostri annunci miglorandoli sotto vari fattori, e lo fa grazie ad un canale di YouTube dedicato alla questione.

La cosa interessante è che lo fa con il mezzo comunicativo a mio parere più efficace: la metafora. I video infatti sono piccoli sketch che illustrano il problema che si ha con gli annunci, paragonandoli a piccole situazioni di vita o di ufficio.

Video dopo  il salto.

Continua…