Archivio per ottobre, 2011

Short movies su YouTube – Il cinema in 10 minuti

Sapevi che YouTube è ormai diventato il secondo motore di ricerca più utilizzato dopo Google? Questo ti da idea di quanta visibilità può dare questo strumento a chi non ha possibilità di arrivare a media come cinema e televisione, ma ha tutte le qualità per esserci. Un esempio tutto italiano che abbiamo visto qualche tempo fa è Freaks!, la webseries realizzata da ragazzi di Roma che ha riscontrato un notevole successo proprio grazie a YouTube e il web.

Ieri ho trovato una serie di corti, chiamati in inglese “Short movies”, di ottima qualità. Ne ho selezionati alcuni che ti consiglio di guardare. Durano mediamente 10 minuti. Il primo ed il secondo sono basati su videogiochi di successo quali Portal e Call Of Duty, ma ci sono anche realtà italiane come Sotto Casa.

Buona visione!

Continua…

Come ricordare tutte le password

Le 500 password più comuni

Vi ho parlato spesso delle password, dell’importanza di cambiarle spesso, di crearle “complesse” con caratteri alfanumerici e speciali e soprattutto della regola fondamentale di NON usare la stessa password per più siti. Sono dei consigli che vengono ripetuti spesso ma che in pochi applicano. Il perché è facile da trovare; a chiunque sarà venuta in mente la domanda: come faccio a ricordare tante password? Come è possibile inventare nuovi dati di accesso ad ogni registrazione se a malapena ne ricordo uno (e lo dimentico spesso)?

Tempo fa abbiamo parlato del backup e sincronizzazione automatica dei preferiti tra i browser, un software molto utile che in questi anni mi sta facendo guadagnare un bel po’ di tempo, che aggiorna in automatico tutto l’elenco dei bookmark in ogni browser, disponibile persino su iPhone. Quel tool, Xmarks, fa parte della società che vi presento oggi, LastPass.

Continua…

Wikipedia, Nonciclopedia e la censura al web. Cosa sta succedendo?

censura-web

In questi giorni in rete c’è molta confusione per via di certi avvenimenti che stanno scioccando l’intera comunità virtuale. Mi riferisco al caso Vasco Rossi-Nonciclopedia e al più recente caso-mossa preventiva di Wikipedia che hanno riacceso i riflettori sul concetto di censura sul web, e/o più in generale su quello di privacy online.

Questo blog si è sempre occupato di privacy sul web, dai social network a Google ad un discorso più in generale su come sia negli ultimi anni cambiato l’intero concetto di privacy. Su questo articolo voglio fare come sempre un po’ d’ordine spiegando innanzitutto i fatti, successivamente voglio dirvi come la penso e sarò felice di discutere con voi nei commenti.

Continua…